Con gli occhi di Trilly…

Trilly e Brontolo

“Ma con la tipa di Milano, come va?”. “Ragazzi, stavolta è una cosa seria…”

Dovete sapere che, prima di sposarci, insieme con Trilly ci era venuta l’idea di pubblicare un Blog dedicato al nostro matrimonio.
Era davvero un bel progettino, eravamo anche a buon punto, ma… beh, sono capitate tante cose, e tutto è passato in secondo piano.

Quella che leggete qui di seguito, era la pagina in cui Trilly parlava di Brontolo. Mi piace rileggerla ogni tanto, e allora ho pensato: cosa aspetto a pubblicarla???

Ecco, ve la dono così com’è, perché l’amore non ha bisogno di spiegazioni. Immaginate solo che sia un giorno di giugno o poco più in là: i preparativi fervono, le ansie crescono, il cuore diventa fragile come vetro soffiato, il cervello va in poltiglia pensando al grande passo…

Di lì a poco, il 18 luglio 2010, ci siamo sposati.
Ed è stato il… primo, dei giorni più belli della nostra vita!

 

Brontolo visto da Trilly…

Ok ok, partiamo dall’inizio, io sono Trilly nata a Milano 25 anni fa…

Perchè Trilly?? Bhè aimè non posso soddisfare la vs.curiosità morbosa, anche perché come ogni soprannome che si rispetti mi è stato affibbiato da terzi molti, moltissimi anni or sono e nonostante tutta “l’acqua sotto i ponti” che è passata (12-13 anni circa) ancora oggi questo è il mio soprannome…

Brontolo è nato ad Ancona 32 (quasi 33 anni fa..)..

Bhè l’autrice di tale soprannome sono proprio io…ancora non stavamo insieme (parlo di quei 6 mesi nei quali il suddetto Brontolo ((ancora per quei pochi che non lo sapessero )) non mi voleva) e per sdrammatizzare un po’ certi suoi comportamenti e modi di fare ecco che è nato Brontolo..tanto che anche le mie più care amiche lo conoscono come tale e se per caso provo a chiamarlo con il suo nome di battesimo la risposta è “Claudio chi??”…

Ci conosciamo il 21 marzo del 2007, prima che le ns.due aziende si fondessero…(sì perché fino a settimana scorsa eravamo colleghi!!)

Al suo tempo Brò non mi aveva suscitato nessun interesse (anche se ricordo che il modo in cui rideva mi metteva molta allegria) e sinceramente credo di avergli fatto la stessa impressione …

Dopo circa un anno le ns.strade si incrociano nuovamente (sempre per questioni di lavoro..) ma detto tra noi miei cari amici e parenti non lo potevo proprio sopportare!!

Fino a quando durante un pranzo di “lavoro” scatta qualche cosa..e da lì la ns. storia comincia..Sì ci sono stati i 6 mesi dove lui non mi voleva, sì c’è stato il mese in cui ero la sua ragazza/fidanzata..ma lui ai suoi amici mi presentava come amica/collega…

E poi sì ci sono stati molti fallimenti, ma soprattutto grosse grossissime vittorie e risalite!

Chi è veramente Brontolo?

Eh bella domanda…Senza ombra di dubbio una persona che sta in piedi da solo, che non ha bisogno di una balia per le faccende di tutti i giorni…è un’ingegnere ma che ama l’arte e sopra ogni cosa il teatro!

La sua caratteristica prevalente è la bontà, è una cosa da non sottovalutare…è quello che se vede una persona estranea in difficoltà si ferma e gli chiede se vuole una mano, è quello che accoglie gli amici alle 02.00 di notte e gli da un posto dove stare, è quello che asciuga le mie lacrime, è quello che mi fa sentire la donna più bella sulla faccia della terra anche quando sono appena sveglia (effettivamente gli dico sempre che certi complimenti alle 6.00 di mattina con l’alito da morto sono poco credibili), è quello che ama la sua famiglia, che ama la mia di famiglia nonostante tutte le diversità, ed è quello che mi tiene sempre per mano… (anche se siamo distanti a più di 250 km)

Senza ombra di dubbio questa descrizione vi sembrerà di parte, ma chi conosce Brontolo sa che non scherzo, ovviamente ha una serie di difetti (confronto ai miei potremmo catalogarli su un post-it, invece i miei forse starebbero stretti perfino in un dizionario.. :o)  ) ma da qualche parte una volta ho letto una cosa di questo tipo: quando amerai i suoi difetti sopra ogni cosa allora sarà lui il tuo per sempre..e lo credo davvero!

Cosa hai imparato su Brontolo?

Lui ha i suoi tempi di elaborazione (ovviamente più lenti dei miei – che ci volete fare è una caratteristica dei maschietti!!-) però quando decide non lo ferma piu’ nessuno ed è proprio questo ad affascinarmi…e io stando con lui ho imparato ad essere più riflessiva (con molta MOLTA fatica!), è quello che mi fa mangiare il miele quando sto male (chi mi conosce sa quanto a me non piaccia proprio se non sui formaggi) ed è quello che mi fa ridere come non mai.

E’ una cosa che ci diciamo sempre, non sappiano che disegno c’è su di noi, ma di una cosa siamo sicuri le risate non ci mancheranno mai!

Ho imparato ad essere aperta al mondo, non sappiamo se Faenza sarà la ns.casa definitiva ma sappiamo che ovunque andremo riusciremo a trovare il ns.posto!! (Per un certo periodo abbiamo addirittura pensato di trasferirci in Perù!!)

Capisce in pieno che ho bisogno dei miei spazi, ma non mi perde ma i d’occhio…è una cosa che apprezzo molto!

Avete fatto tutto da soli?

No NO NOO!! Ed è stata una grande fortuna!Fin dall’inizio conoscenti, amici e partenti hanno fatto la loro parte!

Da chi mi diceva di non mollare, che lui era la persona per me (grazie Luisella), a chi mi diceva che non era la persona per me (qui la lista è  un po’ più lunga.. 😛 ), a tutti quelli che ci hanno fatto scontrare, confrontare e crescere (anche qui la lista è un po’ lunghetta).

Le mie confidenti che mi parlavano dei loro dubbi, che mi facevano vedere quello che io forse per amore non vedevo e che utilizzavo per confrontarci, per capire insieme a lui..

Soprattutto importanti sono stati quelli che a loro modo hanno partecipato e stanno partecipando alla preparazione del ns. matrimonio, persone che credevi che ci sarebbero state fin dall’inizio che in realtà fanno fatica a capire che momento delicato, stressante e stancate sia questo (sì perché non sono mica tutte rose e fiori!!) e persone che non pensavi minimante che ti sarebbero rimaste vicine che invece si sono rivelate una versa sorpresa!

Amici che si rendono disponibili ad organizzare mini eventi il giorno del matrimonio (cari invitati vedrete che cosa vi toccherà fare al pranzo.. :-P), colleghi/amici che ti dicono “se hai bisogno di una mano io ci sono…”

Concludendo…

Non so se abbiamo soddisfatto abbastanza le vs. curiosità, so solo che vorrei ringraziarvi di cuore per quei 5-10 minuti che dedicherete per visitare questa nostra pagina…

Anche perché di sicuro ci conoscete singolarmente ma una coppia ha talmente tante sfaccettature che descriverle e rendervi partecipi di ciò è praticamente impossibile!!