“Sogno di una notte di mezza estate”, di William Shakespeare – Anfiteatro greco di Segesta (TP)

Undici agosto, Segesta, sito archeologico tra i più importanti della Sicilia. Sono le 5.00 del mattino e al botteghino c’è una fila chilometrica di gente assonnata. Per fortuna abbiamo preso i biglietti online qualche giorno prima.

L’anfiteatro è gremito. Le antiche gradinate in pietra si rianimano per la presenza del pubblico, proprio come duemila e duecento anni fa. L’aria è quella frizzante delle ore piccole, il cielo sopra di noi è nuvolo e minaccia pioggia. Ma non pioverà.

Nessuna scenografia. Lo spettacolo inizia al buio, per concludersi con il sole già alto. Durante la rappresentazione, l’alba sorgerà di lato dal palco, gettando le ombre lunghe degli attori sulla nuda ghiaia millenaria del proscenio.

La commedia è il “Sogno di una notte di mezza estate” di William Shakespeare. Teorema amoroso intriso di mito e folklore, esempio di teatro nel teatro. Gli attori sono studenti di una scuola di recitazione, e io li invidio da morire.

Ho tanto sonno, tremo per la brezza mattutina, ma non mi importa. Questa è Arte, che prende vita nel cuore della Storia dell’Arte. È teatro al cubo. È un sogno ad occhi aperti, in una notte di mezza estate. Potevo forse mancare?


«Ora vi auguro sogni felici,
Se sia ben vero che siamo amici,
E ad un applauso tutti vi esorto,
Poiché ho promesso che ad ogni torto
A voi usato per insipienza,
Gentile pubblico, faremo ammenda.»
[Puck]

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Brontolii, Fotografare, Recitare e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia il tuo Commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...