Impariamo a leggere i cartelli n. 15 – SPECIAL: Kulula Safety Card

La Safety Card a bordo dei voli Kulula:

La Safety Card a bordo dei voli Kulula: “Roba da fare in caso di emergenza su un Boeing 737-800”. L’atteggiamento degli assistenti di volo potrebbe suscitare qualche dubbio sulla loro professionalità… (clicca sull’immagine per ingrandire)

Circa un’anno fa (era la metà di maggio) feci un viaggio di lavoro in Sudafrica. Fu una bella esperienza, anche se – per ovvi motivi – non riuscii a fare molto turismo… Riuscii giusto a vedere il “Waterfront” di Cape Town e “The Big Hole”, la famosissima miniera di diamanti di Kimberly di cui ho parlato nel post “Un brillozzo è per sempre“. Tra le tante cose strane che vidi dall’altro capo del mondo, una riguardava un viaggio aereo.

Come accade in molti paesi del mondo, in Sudafrica è normale percorrere le grandissime distanze che separano le città principali usando dei voli interni. Ricordo che dovevamo spostarci da Cape Town fino a Johannesburg con un volo della compagnia locale “Kulula”. La partenza era alle ore 20.00, ma per qualche strano motivo – tutto sudafricano – il volo fu prima spostato di due ore, quindi cancellato. Quel ‘viaggetto’ si trasformò in una piccola odissea: dopo mille difficoltà, riuscimmo a farci spostare la prenotazione sul volo successivo e, come risarcimento, ci diedero persino un voucher valido per un altro volo a nostra scelta da usare ad un anno… inutile dire che quel voucher l’ho conservato inutilmente in un cassetto per quasi un anno, fino a quando, una settimana fa, non mi sono accorto che l’inchiostro termico si era quasi del tutto cancellato e dunque ho deciso di gettarlo.

Eppure, la cosa più stramba di quel viaggio non fu il ritardo, né il nostro aereo tenuto insieme con il nastro adesivo, né il fatto che alcune nostre valige erano partite con un’altro volo, e neppure l’orario assurdo in cui arrivammo in hotel, dove tra l’altro dormimmo un’ora scarsa perché al mattino presto dovevamo prendere un altro aereo per Kimberly. La cosa più stramba di tutte, in effetti, fu la Safety Card del volo Kulula, vale a dire la scheda plastificata con le istruzioni per la sicurezza che possiamo trovare a bordo di qualsiasi aeromobile del mondo. Già la copertina aveva un che di demenziale: tre assistenti di volo che giocano allegramente con salvagenti e mascherine, mentre il titolo recita “Roba da fare in caso di emergenza su un Boeing 737-800”. Per quanto riguarda l’interno, cliccate sulle immagini qui in basso e leggetevi le didascalie verdi – eventualmente vi ho riportato una traduzione in calce all’immagine. Poi ditemi se questa Safety Card non è degna di entrare nella mia galleria di Impariamo a leggere i cartelli!!! E se non ci credete, andate sul sito a scaricarvi il pdf! Io me la stampo a colori e la faccio plastificare…

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Brontolii, Fotografare e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Impariamo a leggere i cartelli n. 15 – SPECIAL: Kulula Safety Card

  1. manu ha detto:

    😂😂😂😂voglio anche io un giubbetto giallo funky!

    • Personaggio in cerca d'Autore ha detto:

      Davvero? Ma basta iscriversi al programma “Mille Miglia Kulula”: più voli con Kulula, più possibilità hai di vincere il giubbino! Insieme con la mascherina di Darth Vader, la linea verde luminosa e persino un giro sullo scivolo gonfiabile 😀

Lascia il tuo Commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...