Il video – Spot Mini High5 Episodio #2: “L’inseguimento”

Mini High5Ed eccoci, dunque, al secondo degli spot che ho girato per la campagna “Mini High5” di cui vi ho parlato nel post precedente.

In questo episodio interpreto un losco figuro che dà del filo da torcere al nostro campione di basket. Infatti, il nostro eroe Carlton Myers si è appena fermato ad una tipica baracchina di Faenza a prendere un paio di piadine per sé e per il cane Spike. Ma non avrebbe mai dovuto lasciare la preziosa Mini incustodita!

Quel giorno giravamo all’aperto e, per una pura coincidenza, proprio dietro casa mia. Devo dire che, in certi frangenti, la mia prova d’attore è stata piuttosto impegnativa: nella scena finale, per esempio, dovevo guidare talmente piano che faticavo a tenere accesa la macchina. Per di più, dovevo farlo mentre salutavo e sorridevo in direzione di Carlton, dunque senza guardare la strada e col rischio di inforcare la rotonda poco più avanti, cagionando gravi danni alle sospensioni della preziosissima vettura messa a disposizione dalla Mini… A metterci in difficoltà, ci ha pensato anche una provvidenziale cacca di cane, davvero enorme, nonché fatalmente posizionata lungo il tragitto percorso dal povero Myers – e relativa troupe al seguito – per recarsi dalla macchina alla baracchina. Vi risparmio i particolari.

Ma prima di lasciarvi allo spot, qualche doverosa spiegazione. Stavolta, la citazione di stampo cestistico sta tutta nel mio abbigliamento: quella che indosso è infatti la maglia di Predrag Danilović, un nome che suonerà di certo familiare agli appassionati di basket. Per chi invee non lo sapesse – e io, modestamente, non lo ‘sapessi’ –, questo signor Danilović altri non fu che l’acerrimo nemico di Myers durante la sua premanenza alla Fortitudo di Bologna, tra il ’95 e il 2001. Uno smacco non da poco, per il nostro campione, dover inseguire quella maglia per mezza Faenza! Ora, con tutto il rispetto per Spike, quel giorno faceva davvero un freddo cane e il regista era molto preoccupato che io mi prendessi un malanno, tutto sudato e vestito con soli due strati di cotone: in effetti, durante le pause tra un ciak e l’altro ho rischiato seriamente il congelamento vertebro-spinale! Ma grazie alla preparazione atletica impostami da Trilly in questi ultimi due anni di palestra forzata, il mio fisico non ha riportato danni permanenti.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Brontolii, Recitare e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia il tuo Commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...