Il mio primo concorso letterario

Il leone di San Marco è uno dei simboli di Muggia, cittadina a pochi chilometri da Trieste, dalla quale si può godere un rarissimo tramonto sul mare. Succede in pochissime altre città dell’Adriatico, tra le quali Ancona, la mia città natale.

D’accordo, lo ammetto. Forse vi avevo già tediato abbastanza con “Il mio primo concorso fotografico” e “Il mio secondo concorso fotografico“. Ma credetemi, questa ve la devo proprio raccontare…

Beh, insomma, c’era questo raccontino che avevo scritto nell’estate del 2013. Una cosa semplice, capite? Scritto pure un po’ di getto. Insomma, erano più di dieci anni che non scrivevo un racconto.

Però mi piaceva com’era venuto, aveva un certo non so che. Sarà che ci avevo lavorato parecchio, sarà che dentro c’era un pezzetto importante della mia vita. Ci credevo davvero in quelle poche paginette, buttate giù a penna su dei fogli bianchi da stampante. La mia calligrafia, poi, è talmente approssimativa che con il passare delle ore diventa incomprensibile persino a me, perciò le dovetti trascrivere il più velocemente possibile su Evernote. Ma in quelle paginette ci credevo, al punto da arrischiarmi ad inviare il manoscritto ad una casa editrice che conosco bene: pur sapendo che non trattano narrativa, speravo trovassero ugualmente uno spazietto in qualche pubblicazione.

Pazientai diversi mesi, durante i quali mi trattenni a fatica dal pubblicare il racconto sul blog, finché ricevetti una risposta che, come mi aspettavo, fu un cortese diniego. Niente da fare, il mio raccontino non aveva ancora trovato casa (editrice).

Di lì a poco, non ricordo nemmeno come, forse tramite un altro blog, venni a sapere di un concorso letterario indetto dall’Università Popolare di Trieste, la 54^ edizione del premio “Leone di Muggia”. Il bando mi parve subito interessante, anche perché, oltre al tema libero, ammetteva scritti più lunghi rispetto alla gran parte dei concorsi. Ed io, come ben sapete, sono un tipo irrimediabilmente prolisso.

Mi dissi “io ci provo!” e cominciai subito a rivedere il manoscritto, mancando solo venti giorni alla scadenza. Quando portai il plico alle poste provai una grande emozione: per la miseria, il mio primo concorso letterario! Era la fine di giugno, e l’estate incipiente non riusciva a scaldarmi nemmeno un pochino. Anzi, l’aria mi pareva frizzante come fosse primavera.

Ricordo che in quello stesso giorno un altro blogger mi nominò per il premio “Talento innato”, il che mi parve subito di buon auspicio. Nella sfilza di domande & risposte” che tipicamente caratterizza questi riconoscimenti virtuali tra blogger, ce n’era una che mi chiedeva: “Se potessi partecipare e vincere una competizione letteraria o fotografica importante, quale sarebbe?”. Che curiosa coincidenza! Avevo appena spedito un racconto proprio ad un concorso letterario… e sì che mi sarebbe piaciuto vincerlo! Si trattava solo di aspettare.

L’estate passò lentissima. Io mi dedicai alla fotografia e alla scrittura in modo più prolifico del solito, come se una vena creativa fosse esplosa all’improvviso. Ma alla fine di settembre non ne potevo più di aspettare. Non avevo neppure ricevuto l’avviso di ritorno della raccomandata e cominciavo a temere seriamente che il mio manoscritto fosse andato perduto. Decisi di telefonare alla segreteria del concorso.

«Salve, mi chiamo Claudio Di Filippo, ho inviato un racconto per il concorso letterario…»

«Ah sì? Guardi, la giuria si è già riunita, prossimamente comunicheremo i nomi dei vincitori.»

«Si è già riunita? Ma io credevo… beh, non importa! Senta, io chiamavo semplicemente per assicurarmi che il mio manoscritto fosse arrivato sano e salvo e che fosse tutto a posto. Insomma, vorrei sapere se risulto regolarmente iscritto…»

«Ma certo, controlliamo subito! Vediamo… “Di-Di-Di”… “Di Filippo-Di Filippo-Di Filippo”… AH!»

«… “AH” cosa, mi scusi? C’è qualche problema?»

«No, no, nessun problema… Lei è regolarmente iscritto. Anzi, a dire il vero Lei sarebbe arrivato terzo.»

«Terzo? Ma dico… sta scherzando?»

E fu in questa maniera, decisamente buffa, che venni a sapere di aver vinto un premio letterario. Ho dovuto aspettare un po’ prima di renderlo pubblico, ma oramai è ufficiale: il prossimo 15 dicembre, a Muggia, in provincia di Trieste, si svolgerà la solenne cerimonia per la consegna del premio letterario “Leone di Muggia” 2014!

Qui potete leggere la notizia ufficiale sul sito dell’Università Popolare di Trieste: Assegnati i premi al 54° Concorso Letterario Leone di Muggia. A breve, sullo stesso sito, la pubblicazione dei testi vincitori, tra i quali, nella sezione “Narrativa”, il mio racconto dal titolo “Un lavoro ben fatto”.

Allora, ve la dovevo raccontare, sì o no?

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Brontolii, Scrivere e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Il mio primo concorso letterario

  1. catekatja ha detto:

    Ma complimentiiiiiii!!! Non vedo l’ora di leggerlo, questo raccontino scritto di getto e finito, quasi per caso a un concorso letterario! Interessante anche apere come l’averlo mandato abbia stimolato la vena creativa!

    • Personaggio in cerca d'Autore ha detto:

      Grazie!! E pure io non vedo l’ora di pubblicarlo su questi scaffali virtuali! Se non altro per sentire il tuo parere e quello degli altri lettori… Pazienta ancora qualche giorno!

  2. mantini ha detto:

    Congratulazioni ingscenier!

    • Personaggio in cerca d'Autore ha detto:

      La ringrazzzio, dottorevole!
      Ma badi bene a non giocare troppo con l’ortografia, d’ora in poi: adesso sono un letterato… 😉

Lascia il tuo Commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...