Ode a un menu romagnolo

[ Scarica in versione pdf ]

Oh tu,
giallo tortino d’asparago,
sì glassato di candida crema spinacio e parmigiano,
col tuo fido crostino d’accompagno,
ti contorna un tal sfilaccio di verdure,
che lombetto stagionato gentilmente ricopre
e balsamico disegna in gustosi ghirigori.

Oh, valoroso tagliere,
che con perizia militare disponi il tuo esercito di salami lancia in resta,
cavalleria di prosciutti e la coppa a far da scudiero,
tu dai conforto ai palati sconfitti
di noi schiavi di piada e crescentine,
alle labbra umidose di bianchi squacqueroni assortiti,
or con le noci, or con la rucola.

Ma tu, mefitica strega,
che fai gramigna di nome e ragù di salsiccia di cognome,
tu m’ingrassi l’adipe coi tuoi sugosi malefìci.
E voi, nemici del clero e della fede, – strozzapreti! –
nascosti nella macchia, ch’è verzura di ortolano condimento,
perite nelle viscere del mio ventre panzuto
ed espiate la vostra colpa con diete e purganti.

Orsù,
si ponga fine alla battaglia
e vengano i dolci zuccherosi, e cioccolate, e zuppa inglese,
e trovi pace la nostra fame in amicizia e sazietà.
Abbasso i calici e giù il caffè.
Siate sempre una famiglia
e rendete grazie… ai cuochi!

[Claudio Di Filippo – composta in occasione della cena di sostegno al “Progetto uomo-mondo”, organizzata dalla Comunità dei Focolari di Faenza, il 10 maggio 2014]

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Brontolii, Picd'A Take Away, Scrivere e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia il tuo Commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...