Operazione nostalgia (UPDATE)

Clipboard03

La fascinosa intestazione del mio primo blog: L’albero delle nuvole.

Che fine ha fatto “L’Albero delle Nuvole”?

Il primo input mi è arrivato da un aficionado – forse l’unico – che tramite un commento mi ha fatto notare: “Ma che fine ha fatto il tuo vecchio blog? Ogni tanto mi piaceva andarmelo a rileggere…”

In preda al panico, clicco sul link – non lo facevo da una vita! – e l’amara sorpresa: il mio vecchio blog è irreperibile… Una breve indagine sul www e scopro che Splinder (la piattaforma di blogging che lo ospitava) ha chiuso i battenti il 31 gennaio 2012, portando con sé nella tomba tutto il lavoro dei suoi bloggers. Per lo meno, di quelli più distratti – tra cui il sottoscritto, che non avevano provveduto in tempo a trasferire il proprio sito su altre piattaforme.

Ma non avevano fatto i conti con l’archiviatore folle…

Senza perdermi d’animo, prendo il mio prezioso hdd portatile e… voilà, ecco tutti (o quasi) i miei post passati, diligentemente salvati e archiviati in formato testuale, per ogni evenienza! L’archiviatore folle colpisce ancora…

Per farla breve, presto ripubblicherò i post de “L’Albero delle Nuvole” (opportunamente retrodatati, per preservare la linea temporale del nuovo blog). Gli aficionados (cioè il solito di cui sopra) potranno andarseli a leggere nella neonata rubrica “L’Albero delle Nuvole” sotto la voce “Blog”.

A presto, miei 25 lettori!

UPDATE del 21/10/2013 – Nel frattempo, ho ritrovato il mio preziosissimo Blog archiviato dal servizio “WayBack Machine”: se volete ammirarlo nel suo splendore originale, non avete che da cliccare su http://web.archive.org/web/20050309061426/http://gledis.splinder.com/!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Brontolii, L'albero delle nuvole e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Operazione nostalgia (UPDATE)

  1. Valeria Di Filippo ha detto:

    Bravo!

  2. mantini ha detto:

    Bene! Mi fa piacere che i contenuti non siano andati persi. Ad ogni modo, se non dovessi essere sicuro di quello che hai salvato, c’è l’utilissima Wayback Machine (http://web.archive.org/web/*/http://gledis.splinder.com/) che periodicamente fa degli scan navigabili della maggior parte dei siti Internet. Una potenza.

  3. Sena Montesi ha detto:

    Interessantissimo!

  4. bluish.smoke ha detto:

    Ahahah! L’archiviatore folle alla fine ha sempre ragione!
    Ciao Claudio!

Lascia il tuo Commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...