Trentatré

imageAlla fine sono arrivati. Il traguardo fatidico, il numero perfetto, il primo terzo di vita, con tutti che ti fanno la solita battuta degli “anni di Cristo” e via così.

Come mi sento? Beh, se i dottori chiedessero ancora “dica trentatré”, io penso che i miei suonerebbero bene… Paradossalmente, scrivo questo mentre sono steso rantolante sul mio letto, in preda a un’influenza di stagione di cui avrei fatto volentieri a meno.

In effetti, Trilly mi rimprovera sempre quando faccio qualche battuta sulla mia età, affermando che solo lei ha il diritto di farmi sentire vecchio, visto che è otto (8) anni più giovane di me. Io le ho già fatto notare che c’è chi sta peggio: prendete quei poveri disgraziati di Edward Cullen e Bella Swan, con i loro 87 anni di differenza… Ma Trilly lo sa fare in modo così carino – farmi sentire vecchio, intendo -, che accetto di buon grado questa limitazione alla mia libertà di giudizio.

Neppure mi metterò a scrivere bilanci, in questa sede. Basta però elencare alcuni fatti recenti per fare di questi miei trentatré qualcosa di più di un traguardo simbolico: ho cambiato lavoro, mi sono sposato, ho preso una gatta, reciterò per la prima volta in un teatro comunale…

Li ho messi in ordine temporale, non certo di importanza, ma tant’è che dietro ciascuna di queste “svolte epocali” sembrano celarsi – ogni volta – tutti e trentatré i miei anni di storia.
Ecco, semmai posso dire che c’è chi alla mia età ha fatto molte più cose, raggiunti molti più traguardi, vissute molte più tragedie. Eppure non mi sembra di aver sprecato molto, fin’ora…

E adesso, ingegnere, propositi per il futuro?

Niente di che, a dire il vero: smettere di fumare non posso (perché non fumo), fare dieci figli è un programma che necessita ulteriori approfondimenti, mentre per salvare il mondo sto ancora aspettando i superpoteri (che a questo punto dispero di avere).
Mi limiterò – usando le parole di Chiara – a dire che ho una vita sola, e che voglio continuare a spenderla bene.

Non vi sembra già questo un programma abbastanza ambizioso?

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Brontolii e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Trentatré

  1. Pietro ha detto:

    Quando e dove avverrà la recita al teatro comunale?
    Guarisci presto!
    Ciao
    P

    • Brontolo ha detto:

      Oibò, bentornato! Vedo che non perdi un post, ne sono onorato :o) La recita è prevista per la notte di capodanno al teatro Masini! Pubblicizzerò l’evento sul blog e vi manderò le info anche per mail… A presto!!

  2. Ale ha detto:

    Ho ricevuto pocanzi un avviso dal tuo blog che c’era un nuovo post… Auguri ingegnere! Per il tuo compleanno e per una pronta guarigione. Proprio la settimana scorsa stavo parlando di te sul mio blog (http://www.mantini.net/?p=438). Torna presto su questi schermi. Attendiamo uno dei tuoi articoli (quello sulle saponette dell’hotel mi é piaciuto particolarmente…).

    • Brontolo ha detto:

      Ehilà, non avevo ancora cliccato sulla tua citazione di qualche tempo fa: grazie per la “recensione” fin troppo generosa! E complimenti anche per il tuo “cantiere sempre aperto”. Nei prox giorni mi darò alla lettura… In bocca al lupo!

  3. Pietro ha detto:

    PS ho trovato un tuo attestato di partecipazione ad un corso ediclima… lo metto in macchina, magari te lo infilo in buchetta una volta che passo vicino a casa tua.

Lascia il tuo Commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...