… il piacere di scrivere?

L’ultimo post sul mio “Albero delle Nuvole” si intitolava “Il piacere di scrivere?”, e il punto di domanda simboleggiava una mancanza di stimoli che mi uccideva l’anima.

Stavo attraversando un periodo di grande aridità, e quel blog, aperto un po’ per caso, un po’ per moda, diventava sempre più estraneo: ciò che scrivevo non mi rappresentava più, scrivevo per scrivere. E dire che i momenti migliori li avevo passati scrivendo quello che mi passava per la testa… Ma in quel momento, probabilmente, non mi passava proprio niente, per la testa.

Quanto ci tenevo a quel blog! Era la mia piccola creatura: insoddisfatto per un template preconfezionato, prima di scrivere il primo post avevo passato almeno quattro settimane a sviscerare e sconvolgere il povero codice html fino all’ultima virgola. Fino a trovare la mia grafica, il mio stile. Azzurro su sfondo nero, con sofisticati arzigogoli blu/arancio che avevo creato con Autocad (!), l’unico programma di grafica che sapevo usare bene. Oggi le immagini non ci sono più: lo spazio su Virgilio che le ospitava si dev’essere disattivato, oppure il blog è stato marchiato come “abbandonato”. Ma le parole, i mie pensieri, i miei racconti, quelli ci sono ancora tutti…

Per farla breve, ho smesso da un giorno all’altro. Era il 28 maggio 2004, quando il piacere di scrivere scomparve all’improvviso. E non sarebbe riapparso per lungo, lunghissimo tempo…

Oggi, dopo anni di corte spietata, da parte dei miei amici prima, e della mia fidanzata poi, per farmi iscrivere a Facebook, ho sentito che un cenno della mia presenza avrei anche potuto concederglielo. Quindi ho creato un profilo su WordPress. Sono passati altri mesi prima che mi decidessi a creare il primo blog: «Soltanto un altro webblog», citava il motto di default.

Ma il dado era tratto: ora occorreva mettermi online in maniera “decente”, visto che fino a una settimana fa navigavo da casa ancora a 56 kb, ed era già un miracolo se riuscivo a consultare la posta su gmail… Il mio vecchio portatile (7 anni!) non riconosceva neppure le internet key! Ci sono voluti due giorni di aggiornamenti intensivi di XP, quindi una misera sim ricaricabile da 30 ore al mese, la internet key aziendale e… meraviglia! per la prima volta ero in rete ad una velocità mai sperimentata prima (dal mio Toshiba)!

Insomma, cari i miei venticinque lettori (e già sarebbe tanto), sono tornato online e sono certo che avrò un sacco di cose interessanti da dirvi! O meglio, io ci provo.

PS. Se siete curiosi, trovate il mio vecchio blog sulla WayBack Machine, all’indirizzo http://web.archive.org/web/20110805221530/http://gledis.splinder.com/. Dopo l’abbandono, qualche volta mi sono sfogato sulla Bacheca del Recremisi, all’indirizzo http://www.teatrorecremisi.it/bacheca/sommario.asp. «Che cavolo è?», direte voi. «E andatevela a leggere!», dico io…

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Brontolii e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a … il piacere di scrivere?

  1. Beatrice ha detto:

    ma che computer (o laptop per dirla meglio) hai?

    Sai che qui mi hanno regalato un LT pure a me??? Beh … lo regalano a tutti quelli che iniziano un PhD a dire il vero 🙂

  2. Pingback: QUALCOSA DA DIRE… | M@ntin.it* $B-)

Lascia il tuo Commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...