In cucina con Sora Pippa – n°0

[QUESTO E’ UN POST “RIMASTERIZZATO” DAL MIO VECCHIO BLOG (info) – Una delle più belle invenzioni dell’Albero delle Nuvole fu la rubrica “In cucina con Sora Pippa”! Forse la riprenderò nel mio attuale blog, ma intanto gustatevi il ‘numero zero’ che pubblicai dieci anni fa, ed al quale (purtroppo) non seguì mai un numero uno…]

Visto l’incredibile successo della “Torta di Mele di nonna Manu” pubblicata di recente, la redazione del Blog ha unanimemente deciso di inaugurare una nuova rubrica dal titolo In cucina con Sora Pippa”, nella quale rubrica verranno esposte alcune tra le più gustose e salutari ricette della Nuovelle Cuisine e della Cucina Creativa Contemporanea del Dottor Gibaud.

Cominciamo questo numero “zero” con la favolosa “Torta di Melo di nonna Manu”, variante megalomane della Torta di Mele che tanto avete apprezzato.

“Torta di Melo di nonna Manu”

Dosi per 72 persone:

  • 36 uova di struzzo gigante o 10 di stegosauro
  • 1,350 Kg di burro di arachidi
  • 18 cucchiai di olio FIAT Synt2000
  • 591 arachidi sgusciate, spellate e tostate una ad una con l’accendino
  • 1800 Kg di zucchero di cannabis
  • 1800 Kg di farina di frumento integrale arricchita con scorze di noci e vitamina B6
  • 0,5 milligrammi di “ingrediente segreto”
  • 18 mestoli di anice secco speciale Mistrà Varnelli
  • 1 mestolo scarso di Brachetto
  • 1 vicina di casa
  • 1 melo
  • 9 dosi di lievito in polvere o 30 g di esplosivo al plastico
  • 1 brocca di latte di calce ad alta digeribilità
  • zucchero a palate per decorare

Prendete lo zucchero di cannabis, i tuorli delle uova di struzzo e, se ne avete uno a disposizione, anche lo struzzo che avrete accuratamente spennato; ricordate di tenere da parte gli albumi e le penne di struzzo! Sistemate il tutto nel cestello della lavatrice e centrifugate a freddo e senza risciacquo per 6/7 ore. Di tanto in tanto, aggiungete il latte di calce, il burro di arachidi fuso, l’olio FIAT, l’anice secco speciale e qualche cucchiaio di Calfort per prevenire incrostazioni sulla serpentina. Nell’attesa potete conversare amabilmente con la vicina di casa, sorseggiando del buon Brachetto e sgranocchiando qualche arachide.

Prelevate il composto dal cestello e versatelo in una betoniera da sedici tonnellate insieme alla farina e all’ingrediente segreto. Mescolate per altre 4 ore e mezza fino ad ottenere un impasto denso all’incirca come il cemento (o come il calcestruzzo, se avete aggiunto lo struzzo). Solo all’ultimo minuto, aggiungete gli albumi delle uova e le penne di struzzo tritate finemente, insieme al lievito o all’esplosivo: in quest’ultimo caso abbiate cura di ridurre la velocità di rotazione della betoniera, onde evitare spiacevoli deflagrazioni e conseguenti proteste condominiali.

Versate una parte dell’impasto in uno stampo in terra refrattaria da fonderia pesante. Prendete poi il melo, cui avrete precedentemento tolto le foglie e la corteccia, e tagliatelo in tavole molto sottili e ben piallate che andrete a disporre sull’impasto all’interno dello stampo. Indi, versate il resto del composto e mettete a cuocere nel vostro acceleratore di particelle ciclotronico a 2000°C per circa dieci minuti. Una volta terminata la cottura, montate sul vostro piccolo aereo da turismo e irrorate il dolce con abbondante zucchero a velo e corteccia di melo grattatata.

Buon appetito!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Brontolii, L'albero delle nuvole, Scrivere e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a In cucina con Sora Pippa – n°0

  1. Valeria Di Filippo ha detto:

    Ah, ah, ah! Da provare!

Lascia il tuo Commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...