Il quadro e la favola

[QUESTO E’ UN POST “RIMASTERIZZATO” DAL MIO VECCHIO BLOG (info) – L’Albero delle nuvole, il mio primo blog… Ma che razza di nome! All’epoca indagai persino se qualcuno utilizzasse la mia stessa metafora… Trovai anche un quadro e una favola, che per curiosità sottoposi ai miei lettori. Ecco cosa scrivevo dieci anni fa. – NB. Oggi il sito di Annalisa Giovannelli è molto diverso da allora, e nella galleria on line non trovo più l’Albero delle Nuvole. Anche il racconto di Nicola Cinquetti non è più visibile all’indirizzo di allora, così l’ho aggiornato con un’altra pagina riportante lo stesso racconto.]

Visto che in questi ultimi giorni ho trascurato un po’ il Blog, stasera faccio uno sforzo e vi regalo altri due post. Si tratta di onorare un impegno che mi ero preso fin dal giorno della fondazione: quando ho scelto il nome per il Blog, infatti, mi sono premurato di controllare se l’espressione “L’albero delle nuvole” non fosse già in uso da qualche altra parte. Chiamatelo eccesso di zelo, chiamatela semplice curiosità, fatto sta che ho effettuato subito una ricerca su Google.it e… colpo di scena! Il simpatico motore di ricerca mi ha letteralmente vomitato addosso decine e decine di pagine web contenenti la mia bella metafora! Le cose erano due: o sono talmente famoso e geniale da essere stato plagiato da mezzo world wide web, oppure, semplicemente, mezzo world wide web ha avuto la mia stessa pensata… Voi che ne dite?

Insomma, alla fine non ho avuto cuore di rinunciare al mio amato titolo, ma mi sono promesso di segnalarvi, a titolo d’esempio, i primi due casi di “Alberi delle nuvole” trovati in rete.

Il primo è un bel quadro, un olio su tela di una certa Annalisa Giovannelli e che potrete ammirare meglio nella sua galleria personale on-line cliccando qui.

Il secondo caso è una favola per bambini, scritta da Nicola Cinquetti, sul quale potete trovare maggiori informazioni cliccando qui. La pubblico perché è bella e forse ha qualcosa da insegnare anche a me…

“L’albero delle Nuvole”
di Nicola Cinquetti

C’era un tempo, in una terra lontana, un albero strano, che era vivo e forte, ma non dava mai fiori, né foglie, né frutti. Lo chiamavano l’Albero delle nuvole, perché ogni tanto una nuvola scendeva dal cielo e veniva a posarsi tra i suoi rami spogli, come se volesse riposarsi.

Se la nuvola era bianca e luminosa, l’albero diventava simile a un ciliegio in fiore; se era rosa, a un pesco; se invece era carica di pioggia e gocciolante, i bambini ridevano e dicevano: «Guarda, adesso sembra un salice piangente».

Una mattina passò accanto a quell’albero un cavaliere enorme e barbuto, che lo vide e pensò: «Lo taglierò e ci farò una cassa per le monete».

Scese da cavallo e colpì la corteccia una prima volta, con lo spadone.

«Fermo!», gridò allora un bambino, che giocava lì vicino con due amici. «Quello è un albero incantato!».

Il cavaliere disse: «Puah!», sputò per terra e colpì l’albero una seconda volta.

«Smettila!», gridò il secondo bambino, che si fece coraggio e si gettò a testa bassa contro il gigante, per cercare di fermarlo.

Il cavaliere lo fece rotolare via con una manata, poi colpì il tronco per la terza volta.

Anche il terzo bambino si scagliò con rabbia contro il barbuto, ma un attimo dopo si ritrovò col sedere per terra.

Allora, prima che lo spadone del cavaliere ferisse nuovamente la corteccia, apparve nel cielo limpido una nuvola; subito dopo ne vennero altre e altre ancora, un intero gregge di pecore nere.

Pioggia, grandine e fulmini cominciarono a cadere dritti sul cavaliere, senza nemmeno sfiorare i tre bambini, che osservavano la scena meravigliati e asciutti.

Il cavaliere saltò sul cavallo e fuggì via terrorizzato, inseguito dai fulmini e dalle sassate di ghiaccio.

Ora lo sai: se vedi un albero senza fiori né foglie né frutti, con tre cicatrici sulla corteccia, puoi fermarti ad aspettare. Prima o poi, tra i suoi rami, verrà a posarsi una nuvola, e l’albero diventerà ciliegio o pesco o salice piangente.

(Fonte: http://www.stpauls.it/gbaby03/0310gb/0310gb36.htm)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Brontolii, L'albero delle nuvole e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia il tuo Commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...